Una perturbazione di origine atlantica sul settore nord occidentale

Neve su Torino e il Piemonte. Disagi sulle strade

Traffico in tilt e disagi per la prima vera nevicata su tutto il Piemonte. Blocco ai mezzi pesanti sull'autostrada A6 Torino-Savona. Chiusa la statale 21 del Colle della Maddalena. A Pray un uomo è morto mentre tentava di accendere il camino

Forse, non ci siamo più abituati. La prima nevicata dell'anno in pianura - in un quadro di annate sempre più calde e fiocchi solo a quote sempre più alte - è bastata per mettere in crisi città e viabilità. Traffico in tilt, mezzi intraversati e incidenti un po' ovunque in regione. Il più grave nel Biellese, a Quaregna Cerreto, sulla Panoramica Zegna, una vittima e due feriti nello scontro tra due auto. Sempre nel biellese, a Pray, una coppia di coniugi stava cercando di accendere il camino quando è stata investita da un ritorno di fiamma. Lui, 75 anni, è deceduto durante il trasporto in ospedale, lei è stata invece ricoverata in codice rosso.

Sul Colle della Maddalena chiusa la statale 21 che collega Piemonte e Francia. Nel Torinese sospesa la circolazione nel traforo del Pino: troppe le auto finite fuori strada.
Torino, imbiancata e suggestiva ma in affanno fin da metà pomeriggio. Code in tangenziale, nei viali principali della città; tram e autobus in difficoltà che hanno peggiorato l'umore dei passeggeri, già colpiti dalla giornata di sciopero. 

Oggi invece Ztl centrale sospesa per agevolare gli spostamenti. Decisione del Comune, che si difende dalle critiche: il sale - viene detto - era stato gettato e le risorse sono state mobilitate: dodici squadre di spalatori e trecento tra mezzi spazzaneve e spandisale. Dalle 6 di stamattina altri addetti stanno ripulendo manualmente gli accessi a scuole e ospedali.
Oggi infatti studenti torinesi regolarmente in classe. Non sarà così ad Asti, dove il sindaco ha deciso che gli istituti di ogni ordine e grado rimarranno chiusi causa neve.

servizio di Manuela Gatti