Nell'Alessandrino

La fuga dall'Alt dei carabinieri, poi lo schianto: morti tre giovani a Cantalupo

Sette i ragazzi coinvolti, due giovani sono ricoverati in gravissime condizioni. Il conducente, 22 anni, è stato arrestato per omicidio stradale. Non aveva assunto droghe, tasso di alcol non elevato ma sopra i limiti

Tre vittime giovanissime. Avevano 23, 21 e, la più piccola, 15 anni. Un drammatico schianto accaduto alle porte di Alessandria, sulla provinciale 244 tra Cantalupo e Cabanette, alle 4 del mattino.  

La dinamica. Sono stati i carabinieri a notare l'auto su cui viaggiavano i sette giovani mentre proseguiva in piena notte a zig zag lungo la provinciale, nel senso opposto di marcia. I militari avrebbero intimato al conducente di fermarsi, ma questo avrebbe invece accelerato e sarebbe fuggito a tutta velocità. Dopo qualche km, all'altezza di un passaggio a livello, avrebbe poi perso il controllo del veicolo, finendo nel cortile di un'abitazione privata dopo un salto di 15 metri. L'auto, una Peugeot 807, è andata completamente distrutta. Tre dei 7 giovani che si trovavano a bordo sono morti sul colpo. L'alta velocità unita alla nebbia e al manto stradale scivoloso avrebbero contribuito al terribile epilogo dell'incidente. L'impatto è stato talmente violento che un fanale è finito sopra il tetto della casa. Nell'urto il mezzo ha travolto sia il  passaggio a livello sia i pali della luce prima di finire la sua corsa nel cortile.

Le vittime - A perdere la vita Lorenzo Pantuosco, 23 anni, Lorenzo Vancheri, 21, e Denise Maspi di 15. 

Gravissima una minorenne - Oltre ai tre ragazzi deceduti, due giovanissimi, minorenni, versano in gravi condizioni all'ospedale di Alessandria e di Novi Ligure. Gli  altri due sotto choc ma non in pericolo di vita, in codice giallo

I soccorsi e le indagini - Sul posto sono  intervenuti subito i soccorsi del 118  e i vigili del fuoco con due squadre, chiamati dai carabinieri di Alessandria. La dinamica appare chiara, proprio perché i militari stavano seguendo l'auto prima che si schiantasse. Il conducente, 22 anni, è stato arrestato con l’accusa di omicidio stradale aggravato: sono in corso accertamenti. 

Gli esami tossicologici -  I primi esiti degli esami tossicologici sul giovane automobilista alla guida dell'auto che ha provocato l'incidente mortale ad Alessandria: è stato
rilevato un tasso alcolico nel sangue non molto elevato, ma da sanzione. Non risulterebbe invece assunzione di droga. E' piantonato in ospedale.