Dati di Alexala

Turismo, nell'Alessandrino il 2022 si chiude con +62% arrivi e +56% presenze

Rispetto al 2021. Raggiunti i livelli pre-Covid, ma mancano i mercati asiatico e russo

Turismo, nell'Alessandrino il 2022 si chiude con +62% arrivi e +56% presenze
Tgr Piemonte
Un paesaggio del Monferrato

A chiusura del 2022 Alexala, l'agenzia turistica della provincia di Alessandria, mette nero su bianco i dati sulle attività. Sei i nuovi soci, per un totale di 63. Il valore della produzione ha fatto registrare + 258.000 euro. Sul fronte dell'offerta ricettiva si sono aggiunte 50 strutture, salendo a 1.077. Segnali positivi per gli arrivi, +62% (nel 2021 erano 236.313) e + 56% di presenze (erano 530.032). I dati parziali sui flussi indicano un buon andamento. Probabilmente, si raggiungeranno le cifre del 2019, ultimo anno pre pandemia Covid, anche se continuano a mancare quasi completamente i mercati asiatici e quello russo. Aperti due sportelli Iat, Informazione e accoglienza turistica, a Tortona e al McArthur Glen Outlet a Serravalle; in crescita i passaggi negli uffici per 20.800 richieste (15.170 da turisti italiani).

"Dopo lo stop pandemia, finalmente - sottolinea Roberto Cava, presidente Alexala - si cominciano a registrare segnali pienamente positivi sui flussi:è il punto di partenza per lavorare sul futuro, in modo da migliorare l'offerta e comunicarla nel modo più convincente".