Notte di super lavoro per i vigili del fuoco. A Torino brucia un dehors, fiamme pure all'Alpe Devero

San Silvestro con oltre 60 interventi. Un corto circuito ha costretto all'evacuazione di un alloggio nel centro del capoluogo

Notte di super lavoro per i vigili del fuoco. A Torino brucia un dehors, fiamme pure all'Alpe Devero
Dal web
L'incendio che ha interessato un alloggio di via Roma a Torino la notte di Capodanno

Una notte di San Silvestro di super lavoro per i vigili del fuoco piemontesi. Oltre 60 gli interventi effettuati tra l'ultima sera del 2022 e l'inizio del 2023. Più della metà direttamente riconducibili ai festeggiamenti per l'arrivo del nuovo anno.

Evacuato un alloggio in centro a Torino - L'orario farebbe pensare alle conseguenze di qualche gioco pirotecnico finito male. Invece dai primi rilievi pare sia stato un corto circuito a scatenare l'incendio che ha distrutto un dehors privato al quarto piano di un palazzo nella centralissima via Roma, nei pressi di piazza San Carlo.

I vigili del fuoco sono intervenuti intorno a mezzanotte e mezza con una squadra, l'autoscala e un'autobotte e hanno necessitato di circa due ore per avere la meglio sul rogo, forse partito da alcune luminarie natalizie. L'alloggio è stato evacuato, nessuno è rimasto ferito. 

 

Cassonetti incendiati dai botti - Non è stato l'unico intervento della notte di San Silvestro. Nella sola Torino una trentina i cassonetti della raccolta differenziata e i cestini incendiati. In questi casi la responsabilità sembrerebbe da ricercare invece proprio in botti. 

Lunghissimo e difficile intervento all'Alpe Devero - Ci sono volute quasi dieci ore per le operazioni di spegnimento, bonifica e messa in sicurezza di un tetto in lamiera di rame di un’abitazione indipendente all’Alpe Devero, a Baceno, vicino agli impianti sciistici. I soccorsi erano stati allertati alle 17 di sabato da un gruppo di persone che aveva deciso di trascorrere proprio lì la notte di San Silvestro. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del distaccamento di Domodossola con due squadre, i vigili volontari del distaccamento di Baceno e quelli di Cannobio che hanno lavorato a lungo per contenere le fiamme e per evitare che si propagassero al piano sottostante. 

Nessuna persona è rimasta coinvolta, l’abitazione è stata dichiarata inagibile causa i danni ingenti alla copertura e alla sua struttura portante. Le operazioni di soccorso sono state rese difficili a causa della difficoltà a raggiungere il luogo dell’incidente per la presenza di molta neve sulla strada che porta all’Alpe Devero. Determinante è stata la collaborazione di un volontario civile dipendente della ditta di impianti di risalita del Devero che ha trasportato in motoslitta, per il tratto di strada di circa 300 metri che separa il parcheggio dall’alpe, il materiale tecnico necessario ai soccorritori per le operazioni di spegnimento.

Vigili del fuoco al lavoro per ore all'Alpe Devero Vigili del fuoco
Vigili del fuoco al lavoro per ore all'Alpe Devero