Colpo alla mafia

Arresto di Matteo Messina Denaro, Caselli: "Giornata storica"

L'ex procuratore di Palermo e Torino commenta così la cattura del padrino di Cosa nostra. "Ebbe certamente un ruolo nelle stragi del '93, potrebbero esserci importanti sviluppi"

Arresto di Matteo Messina Denaro, Caselli: "Giornata storica"
Ansa
Gian Carlo Caselli nel 2017.

"L'arresto di Matteo Messina Denaro è un evento di portata eccezionale, semplicemente storico che arriva trent'anni dopo l'arresto di Riina e anche dopo gli arresti di Brusca, Bagarella, Provenzano e tantissimi altri". Così Gian Carlo Caselli, che aggiunge: “Onore ai Carabinieri del Ros e alla Procura di Palermo che hanno fatto questo colpo che porta in carcere un latitante talmente importante per Cosa nostra da essere chiamato dai suoi complici 'Madre Natura' e che ebbe certamente un ruolo nelle stragi del ‘93”, prosegue l’ex magistrato che nella sua lunga carriera è stato, tra l'altro, a capo delle procure di Palermo e Torino. “E' un arresto fondamentale anche per gli sviluppi possibili che potrebbero esserci”.