Il caso

Christillin: "Io presidente della Juve? Onorata, ma non è praticabile"

La presidente del museo Egizio ospite di Radio 1: "L'obiettivo è rimettere a posto i costi"

Christillin: "Io presidente della Juve? Onorata, ma non è praticabile"
Ansa
Evelina Christillin: fu tra gli organizzatori di Torino 2006

"Ne sarei onorata, ma non è una cosa assolutamente praticabile, in nessun modo". Le parole sono di Evelina Christillin, nel rispondere all'eventualità di diventare presidente della Juventus, ospite a "Radio Anch'ioSport" su Radio 1.   "E' giustissimo - prosegue nell'intervista l'attuale presidente del museo egizio nonché membra del consiglio Fifa  - quello che ha fatto la proprietà, azzerando quelli che erano i problemi legati alla gestione finanziaria problematica. Anche il Cda, lo avete visto, è molto snello, con cinque persone di super professionisti nel campo legale-commercialistico-finanziario.Prima di tutto è giusto che la proprietà rimetta a posto i conti, è l'obiettivo primario".