I due artisti condividevano sogni ed ideali

David Bowie e Steve Schapiro, la storia di un'amicizia in 90 scatti

La mostra all'Archivio di Stato di Torino aperta dal giovedì alla domenica fino al 26 febbraio. Apertura straordinaria il 10 gennaio in occasione dell'anniversario della scomparsa dell'icona del rock

David Bowie e Steve Schapiro, la storia di un'amicizia in 90 scatti
Tgr
David Bowie

Genio visionario. Questo era David Bowie secondo Steve Schapiro il fotografo americano che nella sua carriera ha immortalato  la marcia per i diritti civili nell'America del 63, i grandi del cinema e il duca bianco. I due  incontrarono per la prima volta un pomeriggio del 1974 

Un set fotografico che si trasformò nell’inizio di una lunga amicizia, perché i due condividevano ideali e sogni in un'America ancora complicata. Con Shapiro Bowie scoprì la sua dimensione di artista oltre la musica. 
 


All’Archivio di Stato di Torino il loro sodalizio rivive in novanta scatti. La mostra America, sogni, diritti  è visitabile dal giovedì alla domenica fino al 26 febbraio. Apertura straordinaria martedì 10 in occasione dell’anniversario della morte di Davide Bowie. 

Servizio di Elisabetta Terigi 

Immagini di Guido Cravero

Montaggio di Giancarlo Raviola