Già nel 2021 erano stati denunciati per reati analoghi

Scassinavano i distributori automatici: in manette una coppia di astigiani

Colpivano le macchinette per le fototessere e i distributori dell'acqua potabile. Avevano fatto 47 colpi tra agosto e dicembre dello scorso anno

Pianificavano raid nelle regioni padane ai danni di self-service di foto-tessere e di quelli per la distribuzione di acqua potabile, le cosiddette "casette dell'acqua".

Due 39enni astigiani sono stati arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Villanova d'Asti perché ritenuti responsabili di 47 furti aggravati in concorso commessi tra agosto e dicembre dello scorso anno. 

 Si tratta di una coppia, residente a San Damiano d'Asti.

Le ordinanze di custodia cautelare in carcere, emesse dal gip del tribunale di Asti, sono state eseguite tra Torino e Alessandria.

Gli oltre quaranta episodi contestati sono avvenuti nelle province di Asti, Torino, Cuneo, Vercelli, Alessandria, Cremona,
Piacenza, Varese, Pavia, Verona e Novara. Gli indagati - che già nel 2021 erano stati denunciati per reati analoghi - ora sono nelle carceri di Alessandria e Torino, in attesa dell'interrogatorio di garanzia.