L'inseguimento delle forze dell'ordine era cominciato a Casale Monferrato

Due mesi in fuga in moto, poi la cattura a Cannes

Il giovane ventenne di Rho, Lombardia, non aveva rispettato l'alt. Ha commesso la stessa infrazione in Costa Azzurra a un posto di blocco della Gendarmeria. La magistratura francesce lo ha accusato del tentato omicidio di un poliziotto

Due mesi in fuga in moto, poi la cattura a Cannes
Ansa
Polizia stradale sulla A26


Una fuga durata due mesi, tra Italia e Francia, da agosto ad ottobre scorsi, e terminata con l'arresto del motociclista di 20 anni, di Rho, da parte degli agenti della polizia stradale di Alessandria. 

Proprio in questa provincia, in un'area di servizio della A26, nel Comune di Prarolo, il giovane lombardo non aveva rispettato l'alt degli agenti ed era fuggito. E' stato catturato a Cannes, in Costa Azzurra, lo scorso 8 ottobre, dopo avere speronato, le auto della Gendarmeria, a un posto di controllo. 

La magistratura francese lo ha accusato di tentato omicidio di un poliziotto mentre la polizia di Casale Monferrato gli ha contestato illeciti amministrativi e per le infrazioni al codice della strada che potrebbero arrivare fino a un massimo di 41 mila e 500 euro.