Novara

Invade l'altare durante la messa celebrata dal vescovo, fermato

Durante la festa patronale. L'uomo non era armato e voleva parlare al microfono ma è stato portato via dalle forze dell'ordine

Invade l'altare durante la messa celebrata dal vescovo, fermato
Tgr Piemonte
La cupola della basilica di San Gaudenzio a Novara

Messa concitata a Novara in occasione della festa patronale di San Gaudenzio, celebrata nell'omonima basilica e presieduta dal vescovo Franco Giulio Brambilla alla presenza di tutte le autorità cittadine. Una persona, dopo la lettura del salmo, è corsa verso l'altare chiedendo di parlare al microfono. Le forze dell'ordine lo hanno fermato e portato fuori di peso.

Secondo le prime informazioni, l'uomo, dall'apparente età di 35 anni, non era armato. Portato in questura, in un inglese stentato, ha dichiarato di essere originario del Pakistan. Con sé non aveva documenti. L'ipotesi è che sia arrivato in Italia da pochi giorni e che con il suo gesto volesse attirare l'attenzione sul proprio disagio.

La messa comunque, dopo qualche attimo di incertezza, è proseguita regolarmente e il vescovo nell'omelia ha parlato dell'urgenza di aiutare i poveri.