I bianconeri superano per 1-0 l'Udinese nel finale con un gol di Danilo

Juve, l'addio di Pessotto a Vialli: "Ciao Luca"

Contro i friulani la partita inizia con il ricordo dell'ex capitano e di Castano. L'ex terzino bianconero legge un commovente messaggio di saluto

La partita inizia con il lungo e commosso omaggio a Vialli e Castano, i due campioni bianconeri scomparsi nelle ultime quarantotto ore. E' Gianluca Pessotto a leggere un toccante messaggio di saluto all'ex compagno di squadra e capitano di mille battaglie. Forse scossa da tante emozioni la Juve fatica a ingranare e il primo pericolo lo crea l'Udinese con Wallace che al diciottesimo impegna Scezny. Lo scampato pericolo fa suonare la sveglia per i bianconeri che un minuto più tardi sfiorano il vantaggio con Rugani di testa: pronto Silvestri a respingere. Dopo sale in cattedra che Kean che va vicino al gol con un sinistro dal limite alla mezz'ora e dieci minuti più tardi con un tocco morbido sul quale l'estremo difensore friulano si supera. 
Nella ripresa il copione della gara non cambia con la Juve che fatica a trovare varchi offensivi e i friulani che provano a pungere in contropiede ma i pericoli continuano a contarsi sulle dita di una mano. Un tiro cross di Rabiot termina vicino al palo e dall'altra parte Pereyra che sfiora l'incrocio dei pali. Poi quando la gara sembra destinata al pareggio e secondo un copione al quale la Juve si è ormai affezionata, arriva la giocata decisiva. A quattro minuti dal termine Chiesa arpiona il lancio di Paredes e appoggia a Danilo che davanti alla porta deve solo appoggiare in rete. I bianconeri ottengono l'ottava vittoria consecutiva e si avvicinano ancora alla vetta della classifica ed è questo anche il modo migliore per onorare i campioni scomparsi.