L'anno nero di Stellantis, nel 2022 in calo del 13,7% le immatricolazioni in Europa

La quota di mercato del colosso dell'auto cala dal 20,2% al 18,2%. Ma quattro modelli del gruppo conquistano la Top10 continentale. Nuovi accordi sulle batterie elettriche

L'anno nero di Stellantis, nel 2022 in calo del 13,7% le immatricolazioni in Europa
Ansa
La sede di Mirafiori di Stellantis

Il secondo anno dalla fondazione non è stato affatto positivo per Stellantis. Il gruppo nel 2022 ha immatricolato 2.052.543 auto, il 13,7% in meno del 2021. La quota di mercato cala al 18,2% a fronte del 20,2% dell'anno precedente.

A dicembre le immatricolazioni della società sono state 159.425, in calo del 10,3% rispetto a dicembre 2021, con una quota in calo dal 18,7% al 14,6%.

Quattro modelli nella Top10 europea - Nonostante i risultati affatto positivi, Stellantis riesce comunque a piazzare quattro proprie auto nella Top10 delle auto vendute in Europa. La più venduta in assoluto, nel Vecchio Continente, è la Peugeot 208, con quasi 220.000 unità nel 2022: è leader in Francia e nei Paesi Bassi, sul podio in Portogallo e Benelux. Le altre tre sono Fiat 500, Opel/Vauxhall Corsa e Citroën C3. L'azienda parla di "performance storica". In Europa di fatto Stellantis rafforza la sua leadership nel
settore delle autovetture e dei veicoli commerciali leggeri: è il numero 1 in Francia, Spagna, Portogallo e in Italia, dove Panda, Lancia Ypsilon e Fiat 500 occupano i primi tre posti del podio.

Bene l'elettrico - Nell'ambito del piano strategico Dare Forward 2030, Stellantis continua ad accelerare nel mercato dei veicoli elettrici con una quota del 15,7% (+1,7% rispetto al 2021, la maggiore crescita del mercato) e un aumento del volume delle vendite Lev del 31,4% rispetto all'anno precedente, leader nei principali Paesi come Francia, Italia, Spagna e Portogallo. Stellantis piazza 2 modelli nella 'Top 10' con la Fiat Nuova 500 electric e la Peugeot e-208, mentre la Peugeot 3008 Hybrid è leader in Spagna, la Jeep¸️ Compass 4xe Plug-In Hybrid guida il mercato in Italia e la Peugeot e-208 è l'auto elettrica preferita in Francia.

"Questi eccellenti risultati sono stati raggiunti grazie al grande lavoro di squadra e alla dedizione di tutti i dipendenti di Stellantis e anche grazie a un vasto assortimento di marchi che offre una gamma completa di prodotti in grado di soddisfare le aspettative dei clienti. Nell'ambito del nostro piano strategico Dare Forward 2030, lavoriamo costantemente al nostro obiettivo di essere Carbon Net Zero nel 2038, pronti a lanciare nuovi modelli elettrici già quest'anno. I nostri risultati in Europa confermano che siamo sulla strada giusta, ma dobbiamo tenere le mani sul volante e concentrarci sulla strada da percorrere", commenta Uwe Hochgeschurtz, chief operating officer
di Enlarged Europe di Stellantis.

Nuovo accordo sulle batterie - Stellantis ha firmato un accordo di 5 anni con la finlandese Terrafame per la fornitura di solfato di nichel per la produzione delle batterie per i veicoli elettrici dal 2025. "Questo accordo fa parte della strategia di approvvigionamento di materie prime essenziali per soddisfare le nostre esigenze la produzione dei pacchi batteria per i veicoli elettrici", spiega il CEO Carlos Tavares.