"Anche io sono preoccupato"

Morte di Vialli, "investigare sul doping"

Dino Baggio solleva ipotesi di legami tra le morti di alcuni calciatori e gli integratori assunti in passato

Morte di Vialli, "investigare sul doping"
ansa
Dino Baggio

"Bisognerebbe un pò risalire a quello che abbiamo preso in quei periodi. Bisognerebbe investigare un po' sulle sostanze prese in quei periodi. Non so se sia dovuto a
queste. C'è sempre stato il doping, col tempo certi integratori bisogna vedere se fanno bene o no". Lo ha dichiarato nel corso della trasmissione "Tuttincampo Spogliatoi" su Tv7 Triveneta  Dino Baggio, ex azzurro ed ex calciatore di Torino, Inter, Juventus, Parma e Lazio. 

Commentando la scomparsa di Vialli, con cui giocò nella Juventus tra il 1992 e il 1994,  Dino Baggio ha ipotizzato un collegamento tra le morti di alcuni ex campioni e le sostanze assunte nel mondo del calcio in quel periodo. "Paura? Certo, perchè sta succedendo a troppi calciatori. Non so se sia dovuto a questo, ma c'è sempre stato il doping. Non si prendevano cose strane ma normali, bisogna vedere se restano dentro o se riesci a buttarle fuori. Poi tanti hanno parlato dell'erba dei campi e dei prodotti che utilizzavano che davano dei problemi. Le cose ora sono cambiate".