Primo morto sul lavoro del Piemonte. E' un camionista schiacciato dal suo mezzo

La vittima è un 53enne, Stefano Liotta. Aveva parcheggiato su una strada in discesa ed è stato schiacciato contro il muro di casa

Un uomo di 53 anni, Stefano Liotta, è morto a Stresa, nel Verbano, investito dallo stesso camion con cui stava lavorando. Stefano è il primo morto sul lavoro del 2023 in Piemonte. Nato a Borgosesia, viveva a Grignasco, di mestiere faceva l'autista di camion per una ditta di spurghi basata a Romagnano Sesia, nel Novarese. 

Secondo una prima ricostruzione, il 53enne viaggiava da solo e sarebbe sceso dal mezzo per aprire un cancello di un'area privata in cui doveva intervenire, ma il suo camion, probabilmente perché parcheggiato in discesa, si sarebbe mosso per pochi metri e lo avrebbe schiacciato contro un muro. Sul luogo dell'incidente sono intervenuti i vigili del fuoco e il personale del 118, che ha constatato la morte, oltre a carabinieri e personale Spresal, Servizio prevenzione e sicurezza degli ambienti di lavoro, dell'Asl. 

Il mezzo è posto sotto sequestro: si vuole capire se il freno a mano era perfettamente funzionante e se la vittima lo aveva inserito correttamente. Stefano lascia una compagna e una figlia.