Torino

Non solo i senzatetto: il freddo minaccia anche chi una casa ce l'ha

I volontari chiedono aiuto per sostenere gli invisibili che hanno un riparo ma non possono pagare il riscaldamento

Non chiamatela emergenza freddo, dicono i volontari. Dovrebbe essere normale un calo delle temperature in inverno ma ogni anno si ripresenta il tema di chi non ha un riparo.

Non bastano infatti gli ostelli per chi non ha una casa: servono anche centri diurni come La Sosta, in via Giolitti a Torino.

I volontari però invitano a fare attenzione alle emergenze nascoste. Se infatti i senza fissa dimora li incontriamo sempre per strada, ci sono tante persone che una casa ce l'hanno ma non hanno i soldi per scaldarla.

I volontari invitano a donare coperte, sacchi a pelo e indumenti caldi.

Intervista a Linda Senfett, responsabile del centro per senzatetto La Sosta - Sant'Egidio