La cerimonia

Spacey ritira la Stella della Mole: "grazie per il coraggioso invito"

L'attore e regista riceve commosso il premio al Museo nazionale del Cinema e glissa sulle polemiche: "ho trascorso un soggiorno meraviglioso qui a Torino".

Si è commosso Kevin Spacey, ricevendo il premio Stella della Mole dal sottosegretario alla cultura Vittorio Sgarbi e da Domenico De Gaetano, direttore del Museo del Cinema. Una premiazione, quella dell'attore e regista premio Oscar, dedicata alla sua lunga carriera nel mondo del grande e piccolo schermo. “Mi considero un uomo molto fortunato. Questa sera è l'occasione per ringraziare tutti coloro che mi hanno supportato, grazie per il coraggiosi invito”, ha detto. È seguita una sua lezione. 

Il suo arrivo a Torino non è stato però esente da polemiche. Il nodo sono le accuse di abusi sessuali ai danni di altri uomini, denunciati sull'onda delle campagne internazionali del #MeToo. Spacey è stato assolto da una giuria di New York nell'ottobre 2022, ma deve ancora rispondere di altri capi di imputazione davanti alla giustizia britannica. Da qui le critiche di alcune associazioni, tra le quali Amleta, Se non ora quando? e Non una di meno. Di parere opposto il sottosegretario Sgarbi.

Spacey, interpellato nel merito, glissa e preferisce parlare della città. “Ho trascorso un soggiorno meraviglioso a Torino, questa volta ma anche quando sono venuto per girare il film di Franco Nero, le persone sono incredibilmente gentili, adoro questa esperienza, sono molto contento”. 
 

servizio di Maria Elena Spagnolo, montaggio di Gian Luca Omaggio
interviste a Laura Onofri, presidente Se non ora quando? - Torino, Vittorio Sgarbi, sottosegretario alla cultura, Kevin Spacey, attore e regista