Escursionista di Cuneo salvato da guardia costiera di Genova grazie al satellite

Decisivo il sistema via satellite con sede in Usa. Una triangolazione Genova-Usa-Cuneo che ha permesso ai vigili del fuoco cuneesi di mettere in salvo l'uomo che si era rotto una gamba su un sentiero

Escursionista di Cuneo salvato da guardia costiera di Genova grazie al satellite
Ansa
ANSA

Un escursionista che rischiava la vita sulle montagne di Cuneo salvato grazie alla guardia costiera di Genova. È successo nel tardo pomeriggio di ieri sul monte Chersogno (3.026 m) in località Prazzo, dove l'uomo precipitato da un sentiero rompendosi una gamba ha attivato con le ultime forze rimaste un 'sos' mediante dispositivo mobile satellitare. La sala operativa della guardia costiera di Genova interessata dalla centrale 'global star device spot' con sede negli Stati Uniti d'America, è riuscita a triangolare la posizione dell'uomo fornendola tempestivamente al nucleo dei vigili del fuoco di Cuneo, che lo hanno salvato in elicottero. La prontezza nello scambio delle informazioni tra gli Stati Uniti, la guardia costiera di Genova e i vigili del fuoco di Cuneo è stata fondamentale per la vita dell'uomo che, a detta del personale sanitario intervenuto sul luogo, non avrebbe sicuramente superato la notte.