Alessandria

Vittime dell'amianto a Casale, morta Daniela Zanier. "La mia unica colpa: aver respirato l'aria"

Abitava a Rosignano Monferrato, partecipava alle attività delle associazioni che si battono per ottenere giustizia. Il ricordo dell'Afeva: sempre sorridente e solare, ma al tempo stesso coraggiosa e determinata

Vittime dell'amianto a Casale, morta Daniela Zanier. "La mia unica colpa: aver respirato l'aria"
Tgr Piemonte
Daniela Zanier

Ti ricorderemo sempre così, cara Daniela: coraggiosa e determinata!”. Così l'associazione dei familiari vittime dell'amianto di Casale Monferrato (Afeva) ricorda su Facebook Daniela Zanier, morta a 62 anni per un mesotelioma, tumore che aveva contratto cinque anni fa, malattia provocata nella stragrande maggioranza dei casi dall'esposizione all'amianto. Friulana di origine, abitava a Rosignano Monferrato, in provincia di Alessandria. Lascia il marito Gian Mario, le figlie Valentina, Adele ed Emma,  e la sorella Monica. Questa domenica, 3 marzo, è prevista la veglia funebre. Domani, alle 15, il funerale. “Io sono una vittima innocente, non ho mai lavorato all'Eternit, ho solo avuto la colpa di respirare l'aria di Casale Monferrato”, ricordava spesso nelle interviste.

Il ricordo

 “Era una splendida persona, sempre sorridente, solare e nel contempo combattiva con grande umanità e giustizia. Con noi e altre associazioni ha partecipato a iniziative e convegni per combattere l'amianto criminale - sottolinea all'Ansa Bruno Pesce, voce storica dell'Afeva - . Ci lascia un grande vuoto, ma anche profonda rabbia e amarezza per la causa che l'ha portata via”.

L'ultima intervista alla Tgr Piemonte

25 maggio 2023, servizio di Maria Valeria Vendemmia