Torino

Rapina a mano armata, arrestati un minorenne e una 19enne

I due avrebbero tentato di rubare il marsupio a un giovane utilizzando una scacciacani semiautomatica, impugnata dal 15enne, priva di tappo rosso

Rapina a mano armata, arrestati un minorenne e una 19enne
Ansa
Una pistola scacciacani in una foto di repertorio

A finire in arresto due giovanissimi. Un 15enne e una 19enne, bloccati dagli agenti del Commissariato di polizia di Madonna di Campagna. Sono gravemente indiziati di rapina aggravata con uso delle armi in concorso. 

In pieno pomeriggio in via Monte Rosa, a Torino, un ragazzo in compagnia di un amico, anche loro minorenni, vengono minacciati con una scacciacani semiautomatica priva di tappo rosso. A impugnarla il 15enne. Obiettivo: rubargli il marsupio. Il giovane, per incutere timore nelle vittime, avrebbe anche scarrellato l’arma.

Uno dei due minori viene derubato e allerta immediatamente la polizia. Poco dopo, i presunti responsabili vengono intercettati in corso Giulio Cesare, angolo corso Palermo.

Il 15enne viene fermato mentre la ragazza, che ha con sé l’arma in questione, approfitta del sopraggiungere della madre del complice, che era passata a prenderli, per celare nella macchina dell’ignara signora la scacciacani. L’arma verrà recuperata proprio sotto il sedile anteriore, priva di caricatore.

Quando viene fermato dagli agenti, il quindicenne indossa alla vita il marsupio sottratto poco prima alla vittima.

Il Tribunale per i minorenni ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del quindicenne, anche alla luce di altri fatti reato della stessa tipologia di cui lo stesso si sarebbe reso responsabile nelle scorse settimane. Per la diciannovenne, è stata applicata la misura dell’obbligo di presentazione giornaliero alla Polizia Giudiziaria.