Il partigiano venne ucciso dai nazisti nel 1944

La Marcia in ricordo di Emanuele Artom

Anche quest'anno l'iniziativa delle Comunità Ebraiche di Torino, di Casale Monferrato e Vercelli e della Comunità di Sant’Egidio

Le Comunità Ebraiche di Torino, di Casale Monferrato e Vercelli e la Comunità di Sant’Egidio hanno ricordato anche quest’anno il partigiano Emanuele Artom, trucidato dai nazisti il 7 aprile del 1944, con una manifestazione che ha coinvolto giovani studenti.

La marcia è partita dalla stazione di Porta Nuova, dalla lapide dedicata ai deportati al binario 17, ed è arrivata nella piazzetta davanti alla Sinagoga, passando dalla Scuola Ebraica intitolata ad Artom. 

In Piazzetta Primo Levi sono intervenute le autorità, i rappresentanti delle scuole torinesi e delle Comunità.