Torino

Il Piemonte a volto... scoperto. Addio alla mascherina

Cade l'obbligo di usare i dispositivi di protezione individuale anche nei negozi. Ma c'è chi continua a portarli.

Dal Primo maggio è caduto l'obbligo di indossare la mascherina anche all'interno di bar e negozi. E così, a più di due anni dall'inizio della pandemia, tra gli scaffali si torna a vedere volti e sorrisi. Ma c'è anche chi resiste e continua a indossare i dispositivi di protezione individuali, rimasti obbligatori però in altre situazioni.

La nuova ordinanza pone un principio di prudenza: fino al 15 giugno si dovranno indossare le mascherine negli "spettacoli aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in sale teatrali, sale da concerto, cinematografiche, locali di intrattenimento e musica dal vivo e in altri locali assimilati, nonché per gli eventi e le competizioni sportive che si svolgono al chiuso". Gli stessi eventi, ma all'aperto tipo arene estive ad  o gare sportive, possono essere fruiti senza mascherina.

Rimane l'obbligo di indossare la mascherina nei musei e per vedere una mostra, ma nei siti culturali all'aperto non è più necessaria.