Una settantina i manifestanti davanti alla sede Edisu

Spese mensa, studenti protestano a Torino

La manifestazione contro l'aumento di oltre il 40% dei pasti nelle mense universitarie

Protesta di una settantina di studenti a Torino davanti alla sede di EDISU, l'ente regionale per il diritto allo studio universitario, contro la proposta approvata nella stessa mattinata di oggi di aumentare di oltre il 40 per cento il prezzo dei pasti delle mense universitarie. Costi che, dicono gli studenti, si ripercuotono soprattutto su chi ha difficoltà economiche. Per la prima fascia ISEE, che rappresenta l'80 per cento dei ragazzi, il costo di un pasto passa infatti da 1 euro e 80 a 2 euro e 50. L'EDISU ha introdotto come alternativa un pranzo a 2 euro e 15 ma a porzione ridotta, una scelta che gli studenti definiscono una presa in giro. L'ultima parola spetta ora alla Regione, i manifestanti annunciano altre mobilitazioni. 

E intanto il Presidente dell'Edisu replica così agli studenti: “Se nelle precedenti gestioni di Edisu si è scelto di far pagare meno gli studenti a discapito della qualità, noi, invece, abbiamo ritenuto che i servizi andassero migliorati e potenziati tenendo conto del contesto finanziario che stiamo attraversando, ma restando sempre sotto la media nazionale a livello di costi”. 
“Un borsista – prosegue Alessandro Ciro Sciretti- può spendere 2,50 euro per un pasto completo, mentre per i non borsisti a reddito basso restano invariate le tariffe agevolate. Per molti anni Edisu anziché rinnovare i servizi in termini qualitativi - e farli crescere in termini quantitativi - ha preferito abbassare le tariffe con una politica che oggi è economicamente insostenibile, pur mantenendo le tariffe più basse d'Italia stiamo aprendo nuove mense e incrementando in qualità quelle esistenti”. 
“Ne è una riprova il fatto che il Cda ha approvato anche una delibera per attuare una riorganizzazione del servizio di ristorazione e una sua ristrutturazione nelle mense Principe e Olimpia” conclude il presidente di Edisu Piemonte.