Giornata europea per la protezione dei dati personali

Diritto alla privacy sotto attacco: più minacciati i giovani

Necessarie formazione e consapevolezza.

Un sondaggio commissionato dal Garante per la Privacy e condotto su 2.500 giovani tra 11 e 24 anni ha rivelato che due ragazzi su tre si sono iscritti a un social network prima di avere l'età minima richiesta per accedervi e accettando le condizioni d'uso senza leggerle. Fra i maggiorenni, quelli che ignorano sistematicamente le privacy policy sono la metà. Ma questo ignorare le regole del gioco ha finito per regalare miliardi di dati personali a soggetti sostanzialmente ignoti.

I rischi non vengono solo dagli hacker ma anche da operatori commerciali che agiscono nella legalità.

Per limitare i danni, dicono gli esperti, occorre avere maggiore consapevolezza e alfabetizzazione.