Tgr Leonardo - Lo studio pubblicato su Nature Communications

Quando il Dna si protegge

Un laser per scoprire come il dna si difenda dai raggi ultravioletti. La ricerca del Politecnico di Milano, dell'Università di Bologna e del Cnr svela i meccanismi di autoprotezione

Il sole, il mare la voglia di abbronzatura ma anche le raccomandazioni a un'esposizione responsabile e soprattutto con le giuste protezioni per la pelle. I raggi ultravioletti possono essere dannosi, causando danni come le scottature e sono tra i responsabili dei tumori della pelle. Il nostro corpo ha degli strumenti di difesa e per la prima volta è stato dimostrato che lo stesso dna si protegge dall'attacco della luce Uv. Per studiare questo fenomeno è stata costruita una telecamera ultrarapida. Una ricerca multidisciplinare che va dall'ingegneria ottica alla fisica e alla chimica. Cuore di tutto il laboratorio del politecnico di milano dove è stato costruito il laser che permette agli scienziati di osservare come il dna si protegga. Ne parlano Giulio Cerullo professore del Politecnico di Milano e Rocio Borrego Varillas ricercatrice del Cnr.