Asti

Agricoltori preoccupati per l'acqua che non c'è. Nell'Astigiano è allarme per i seminativi

Mais, frumento, orzo e avena sono la ricchezza di queste terre. Ora un terzo della produzione è a rischio. Colpa delle scarse precipitazioni

Per il Piemonte questo è il terzo inverno più secco negli ultimi 65 anni e a risentirne sono le colture della nostra Regione. Seminativi in primis. Manca l'acqua e scarseggiano le riserve idriche immagazzinate dalla neve che non c'è. Una situazione che preoccupa gli agricoltori dell'astigiano, che rischiano di perdere anche oltre il 30% della produzione. 

Servizio di Silvia Bacci, montaggio di Tiziana Samorì. Interviste a: Mauro Pavese, agricoltore; Enrico Venezia, agrotecnico Confagricoltura; Andrea Defendi, agricoltore.