Blocco scongiurato

Ripartono i bonus edilizi

Le modifiche di legge permettono di nuovo le cessioni multiple


La macchina delle ristrutturazioni con i bonus edilizi sta uscendo rapidamente dai box. Dopo il decreto del 27 gennaio scorso che - per frenare le truffe con le cessioni multiple dei crediti fiscali - aveva di fatto messo in crisi imprese e privati che contavano su sconti in fattura e recupero dei crediti maturati con l'intermediazione delle banche, i correttivi introdotti il 18 febbraio e già operativi hanno evitato uno stop del settore, che in questi mesi ha contribuito in modo rilevante alla ripresa dell'economia.

 Ora anche chi si era fermato è già ripartito, come il gruppo Banco BPM, che ingloba anche la storica Banca popolare di Novara. A ripartire anche Poste, che, con un sistema semplificato di acquisto dei crediti, si era fermata dopo la stretta decisa dal Governo. E' rimasta sempre operativa invece Intesa Sanpaolo: la principale banca del Paese ha già acquisito 600 milioni di crediti solo in Piemonte e punta a raggiungere quota 1 miliardo nei prossimi mesi.

servizio di Vanni Caratto Intervistati: Alessandro Giamello, resp. Banco Bpm Torino Stefano Cappellari, dir. Intesa Sanpaolo Piemonte nord