Crescono le reinfezioni, sono il 5% dei positivi

Covid, alti e bassi

Aumentano i contagi. Più frequenti le reinfezioni soprattutto tra bambini e ragazzi non vaccinati. Sintomi lievi non escludono il long Covid. Allentare le restrizioni non deve essere un "liberi tutti". Parla il virologo Fabrizio Pregliasco.

Con omicron e le sub varianti le reinfezioni sono sempre meno rare: il 5% dei nuovi casi giornalieri. L' instabilità del virus si riflette nel rialzo dei contagi, soprattutto nelle fasce di popolazione non coperte da vaccino o da terza dose. Lo scudo vaccinale resiste. I sintomi dell'infezione sono quasi sempre lievi, ma possono comunque lasciare strascichi. E intanto è iniziato il conto alla rovescia per l'allentamento delle misure. “Può essere un eccessivo liberi tutti, deve essere attuato con proporzionalità” dice il virologo Fabrizio Pregliasco dell'Università di Milano.