Il bus a guida autonoma, il monopattino intelligente... scende in campo il Piemonte della mobilità

Alle Ogr di Torino il Vtm, (Vehicle and Transportation Technology Innovation Meetings), una due giorni dedicati al futuro dell'automotive tra innovazione e conversione all'elettrico

Si è aperto stamane alle Ogr di Torino il Vtm, (Vehicle and Transportation Technology Innovation Meetings), una due giorni dedicati al futuro dell'automotive tra innovazione e conversione all'elettrico. Da Roma, intervenuto in videocollegamento, il ministro per lo Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, ha annunciato che potrebbe arrivare entro la fine della settimana un accordo sui nuovi incentivi. 

Tante le novità presentate alle Ogr. Come i sistemi di previsione delle collissioni, realizzato da Fev Italia, la filiale italiana della tedesca Fev, nata qualche anno fa come spin off dell'università del Nord Reno Vestfalia. Secondo una indagine di Accenture, entro il 2030, il 60% dei veicoli disporrà di funzioni di guida assistita.

O il monopattino realizzato da Totem, una startup nata in seno a Punch Torino. O ancora, come il progetto del trolley bus, un tram su gomma, a guida completamente autonoma, sul quale è al lavoro Blue engineering, una azienda nata a Torino da quattro soci nel 1993, proprio a causa di una delle tante crisi dell'automotive, e oggi partecipata dai colossi cinesi della mobilità ferroviaria.

Nel servizio, le interviste, nell'ordine, a:

  • Andrea Sanguedolce
    Direttore Fev Italia
  • Marco Girotto
    Responsabile sviluppo Totem
  • Moh'd Juma Eid 
    Amministratore delegato Blue Engineering