L'esercitazione torna dopo due anni di sospensione a causa del Covid

Inizia l'esercitazione degli Alpini "Volpe Bianca - CaSTA2022"

Cerimonia inaugurale a Sestriere. E' la settanduesima edizione dell' esercitazione invernale delle truppe alpine.

Prende il via l’esercitazione degli Alpini Volpe Bianca – CaSTA2022, giunta alla 72^ edizione


Sestriere, 7 marzo 2022 – Il Comandante delle Truppe Alpine dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Ignazio Gamba ha ufficialmente dato il via all’esercitazione Volpe Bianca – CaSTA2022, il tradizionale appuntamento di verifica del livello addestrativo delle Brigate Julia e Taurinense e del Centro Addestramento Alpino, che quest’anno si svolge sulle montagne olimpiche del Piemonte, nel comprensorio della Via Lattea.


L'edizione di quest’anno si iscrive nel 150° anniversario della costituzione del Corpo degli Alpini e giunge dopo un’interruzione di due anni dovuta al Covid-19, presentando diverse novità. Sono previsti diversi momenti di verifica sul campo di tutte le capacità richieste ai nostri Alpini. L’esercitazione spazia dal movimento e combattimento in montagna, o “Mountain Warfare” in gergo NATO, al soccorso in quota, passando per competizioni individuali di biathlon militare, nel solco della tradizione dei Campionati sciistici delle Truppe Alpine.


Il Generale Gamba, nel suo discorso di apertura, ha ringraziato i Comuni ospitanti e confermato la centralità della montagna nell’addestramento delle Truppe Alpine dell’Esercito: “La montagna è quel caratteristico ambiente impervio, compartimentato, e non favorevole al movimento e alle comunicazioni, dove temperature rigide, quote decisamente importanti sul livello del mare, impongono una familiarizzazione ed una preparazione fisica e mentale molto specifiche. In 150 anni di vita del Corpo degli Alpini, noi soldati di montagna abbiamo affinato e fatto sempre più nostre le caratteristiche di articità e verticalità, che ormai fanno parte del nostro DNA: la capacità di vivere, muovere e combattere in climi rigidi e in ambienti dove lo sviluppo verticale del movimento tempra e garantisce la consapevolezza di saper operare in tutti gli ambienti non permissivi”. 


L'esercitazione ha conservato la sua vocazione internazionale, con la partecipazione della 27ma Brigata di Fanteria da Montagna francese e della 173^ Brigata Aviotrasportata dell’esercito statunitense, che hanno operato insieme alle unità delle Truppe Alpine, e ai reparti specialistici dell’Esercito Italiano. 


All’evento inaugurale ha preso parte anche il sindaco di Sestriere Gianni Poncet, il quale ha portato il saluto dell’Unione Montana Comuni Olimpici Vialattea, sui cui territori si svolge l’esercitazione.

“Il mio personale ringraziamento va alle Truppe Alpine dell’Esercito Italiano, che sono sempre al servizio della comunità, anche in tempi di calamità come lo è stata la pandemia, e sono un esempio per i nostri giovani e una sicurezza per tutti i nostri concittadini”, ha detto il Sindaco, il quale ha sottolineato la vocazione olimpica delle montagne torinesi, elogiando il Centro Sportivo Esercito, rappresentato a Sestriere dal Caporal Maggiore Scelto Michela Moioli, vincitrice della Medaglia d’argento alle Olimpiadi invernali di Pechino, nella specialità snowboard cross a squadre miste, insieme al Caporal Maggiore Omar Visentin, entrambi appartenenti alle Truppe Alpine dell’Esercito.