Oxana, quando la guerra divide la vita

La guerra in Ucraina ha sconvolto anche il mondo delle associazioni culturali. La testimonianza di un'insegnante con papà ucraino e mamma russa.

La guerra entra anche nelle associazioni culturali come Russkij Mir di torino  dove da sempre si insegna lingua russa. Nella biblioteca libri in tutte le lingue dei paesi che facevano parte dell'Unione Sovietica e non mancano quelli in ucraino. Tra gli insegnanti anche Oxana, docente di musica, papà di kiev, mamma russa. A casa sua adesso sta ospitando dei cugini: sono in cinque, due di loro sono bambini, un viaggio durato giorni, solo con un piccolo zainetto, prima in treno e poi in pullman. Pensando al futuro non sanno cosa ne sarà di loro, se e quando torneranno a Kiev. Oxana adesso li sta aiutando con i documenti in un paese dove non conoscono la lingua. Intanto all'associazione Russkij Mir si stanno preparando corsi gratuiti in italiano per chi come loro fugge dalla guerra.

Servizio di Elisabetta Terigi, montaggio di Paola Galassi. Con interviste a Silvia Leva, direttrice Russkij Mir e a Oxana Mochenets