Per l'Alessandria un punto prezioso a Crotone

Pisseri para un rigore e i grigi possono respirare

In Calabria prova incolore della squadra di Moreno Longo, il tecnico però festeggia per un risultato importante

L'Alessandria questa volta deve ringraziare Pisseri. Senza il miracolo con il quale il portiere ha parato il calcio di rigore di Maric al 25' del secondo tempo e senza anche il clamoroso errore di Kargbo che ha separato fuori sulla respinta, i grigi avrebbero incassato una pesante sconfitta sul terreno di una diretta concorrente. Invece, il punto con il quale la squadra di Longo è tornata da Crotone rappresenta una piccola ma importante boccata di ossigeno.  

La partita allo Scida era iniziata subito in salita con Pisseri che aveva neutralizzato una conclusione pericolosa di Maric e poi era capitolato al sesto per un colpo di testa dello stesso attaccante croato. Buon per l'Alessandria che il Var abbia visto un tocco di mano inducendo l'arbitro di annullare la rete. In tutto il primo tempo i grigi si sono affacciati una sola volta dalle parti del portiere di casa Festa. Nella ripresa i piemontesi sono un po' cresciuti di tono ma il colpo del K.O. , come raccontato, è capitato ai calabresi e l'Alessandria ha anche terminato la partita in dieci per l'espulsione di Mattiello. Un problema in più per Moreno Longo in vista della delicata trasferta di sabato prossimo contro il Frosinone