Gli ultimi accolti al centro della Croce Rossa di Settimo

Un call center per i profughi ucraini

Otto operatori madrelingua rispondono ai problemi di chi scappa dalla guerra. Oltre 5 mila le persone ospitate in Piemonte, per i bambini accesso libero alle scuole

Sono oltre 5 mila e 200 i profughi ucraini accolti in Piemonte, quasi 2 mila quelli ospitati dalla rete di accoglienza spontanea familiare, di conoscenti o delle realtà sociali del territorio. Per loro è stato istituito un call center, al numero 011/4326700, attivo dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 20: otto operatori di madrelingua ucraina risponderanno a tutte le richieste di informazioni. Quanto alla scuola, seguendo le indicazioni del ministero dell'Istruzione, in Piemonte i bambini ucraini potranno entrare in classe in qualunque momento dell'anno: sarà il genitore o chi ne fa le veci a effettuare l'iscrizione presentando i documenti necessari o, in alternativa, anche la sola autocertificazione. 

Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Tiziano Bosco.