Previsti incontri in regione e al ministero

I piani ambiziosi di Stellantis, i dubbi dei sindacati

Il piano industriale prevede al 2030 il raddoppio del fatturato a 300 miliardi e il lancio di 100 nuovi modelli, puntando sull'elettrico

Mercato, incentivi, competizione tra siti produttivi. Sono ancora tante le variabili che potranno influenzare il rilancio della produzione di Mirafiori. Il piano industriale di Stellantis prevede al 2030 il raddoppio del fatturato a 300 miliardi e il lancio di 100 nuovi modelli, con una accelerazione decisa sull'elettrico. "Un piano ambizioso - commenta Giorgio Marsiaj, presidente dell'Unione industriali - che passa per il successo dei veicoli elettrici come la 500 Bev e di lusso come la Maserati". Proprio i modelli prodotti a Torino. Restano comunque cauti i sindacati che attendono l'incontro di venerdì in Regione e del 10 al ministero dello Sviluppo economico per avere maggiori dettagli.

Interviste a Davide Provenzano, segretario Fim-Cisl Torino e Giorgio Airaudo, segretario Cgil Piemonte