Dopo il 4-4 del Gewiss stadium

Atalanta-Torino, Juric soddisfatto. Ma quei minuti finali...

Nel 4 a 4 scoppiettante di Bergamo, finale ancora una volta decisivo in negativo per i granata. Senza l'ultimo quarto d'ora, il Toro sarebbe quinto in classifica. Le note positive: Praet, Lukic e Sanabria. Gli highlights della partita.

Atalanta-Torino, Ivan Juric soddisfatto dopo il 4 a 4 finale: “Sul 4 a 2 pensavamo di farcela. Peccato perché il terzo gol era evitabile, un errore inconsueto per noi. Ma è stata comunque una partita splendida. Non un pareggio-beffa come gli altri. Esco dal campo con la sensazione di aver fatto bene”. 8 gol, 4 rigori, 2 doppiette. Nemmeno il tempo di riprendersi da Atalanta-Torino, che subito sono altri i numeri che emergono: il pareggio di Muriel è arrivato a 6 minuti dalla fine. Ultimo quarto d'ora ancora una volta fatale per i granata: è la decima volta quest'anno. Lasciati, sul campo, la bellezza di 16 punti: se il calcio fosse una scienza esatta, e se la storia si scrivesse con i "se", a quest'ora Juric si troverebbe al quinto posto, subito dietro la Juventus.

Promossi Praet e Lukic, nuovo infortunio per Pjaca

Ma ogni partita, si sa, fa storia a sé. E contro l'Atalanta il Toro si gode, innanzitutto, il ritorno di Praet. Assist, giocate, invenzioni. E poi Lukic: perfetto organizzatore di gioco e glaciale dal dischetto. L'allievo Juric si fa raggiungere dal maestro Gasp solo grazie a un Muriel sontuoso tra le linee, oltre che dagli 11 metri. Nota negativa, l'ennesimo infortunio di Pjaca, al ginocchio. La sua stagione, come la sua avventura al Toro, potrebbe essere già finita.