Tgr Leonardo - Le spiegazioni del meteo

Caldo e siccità, l'inverno anomalo italiano

Temperature alte, poca pioggia, poca neve, soprattutto sul nord-ovest e sulla costa tirrenica, molti laghi e fiumi ormai irriconoscibili. Responsabile, l'Anticiclone delle Azzorre.

Un inverno che è stato un mosaico di immagini di fiumi quasi in secca, di laghi che si ritiravano progressivamente. Dal Po al Piave, dal Piemonte al Cadore, poca neve, pochissima pioggia, campagne sempre più aride. Responsabile l'anticiclone delle Azzorre; le temperature in Italia sono risultate sopra la media del periodo rispetto all'ultimo trentennio, soprattutto sul nord-ovest, in parte sul medio alto versante tirrenico e sulla Sardegna. In queste zone l'anticiclone non ha permesso la discesa delle perturbazioni atlantiche; quindi temperature elevate, ma anche siccità, come spiega il meteorologo di Rai Meteo Andrea Vuolo.