Colpiti maggiormente adulti ed anziani

Covid, crescono contagi e ricoveri

Numeri in risalita per contagi e ricoveri nella nostra regione. La città metropolitana di Torino nelle vacanze pasquali ha fatto registrare una media di 1100 nuovi casi al giorno. Prevalente la sottovariante Omicron BA2

L'epicentro questa volta sembra essere l'area metropolitana di Torino. E' qui che a livello numerico si sono concentrati la maggior parte dei contagi Covid a cavallo delle festività pasquali. Una media di quasi 1100 positivi al giorno contro livelli più bassi nella stessa città di Torino. E minori nelle altre province seppur con crescita percentualmente significativa ad Asti, Biella, Cuneo e Vercelli. Colpiti, più che bimbi e adolescenti, questa volta gli adulti con incremento a doppia cifra dell'incidenza soprattutto tra gli anziani su cui non a caso si concentra adesso con la quarta dose la campagna vaccinale. Non stupisce dunque che pure la pressione ospedaliera, ancora tra le più basse d'Italia, sia tornata a crescere. Secondo un'analisi del CNR il Piemonte è una delle regioni in cui il tasso di positività ai tamponi molecolari tra i ricoverati sta aumentando più velocemente. Eppure quella che emerge dal monitoraggio regionale è una situazione comunque sotto controllo, con valori ben al di sotto dei livelli toccati in altri territori. Prevalente al momento la sottovariante di Omicron BA2 nelle acque reflue. Mentre la 3 non è stata ancora rilevata. E le mutazioni ricombinanti, a partire dalla X E, sono limitate a casi circoscritti.

Servizio di Francesca Nacini, montaggio di Marco Rondoni.