Il via dal campus dell'Ilo a Torino

Il ministero in tour per contrastare il fenomeno dei neet

Sono oltre 3 milioni in Italia i giovani che non studiano e non lavorano: l'Italia in testa alle classifiche europee. Dalla ministra Dadone un'iniziativa che toccherà 11 piazze italiana partendo dal Piemonte

3 milioni di ragazzi in Italia non studiano, non lavorano e non si formano: quasi uno su quattro nella fascia di età 15 e i 34 anni, il 15% in Piemonte. Un dato allarmante che pone il nostro paese in cima alle classifiche europee. A loro è dedicato il Neet working tour, organizzato dal ministero per le politiche giovanili: ad inaugurare l'iniziativa è stata la ministra Fabiana Dadone. 11 le città italiane che saranno raggiunte dal tour, a partire da Alessandria. Ad ogni fermata verranno fornite indicazioni sulle opportunità di formazione e lavoro, anche attraverso gli strumenti messi a disposizione dallo stato e dall'Unione Europea. 

La partenza è avvenuta al campus dell'Onu, in occasione del Forum sul presente e il futuro dell'educazione alla cittadinanza e ai diritti umani in Europa, organizzato dal Consiglio d'Europa in collaborazione con numerose realtà tra cui Amnesty International.

Servizio di Marco Bobbio, montaggio di Paolo Monchiero. Intervista a: Fabiana Dadone, ministra per le Politiche giovanili, e Francesca Cesarotti, direttrice educazione e diritti umani Amnesty international.