La centrale della paura è sotto controllo ma qualche rischio rimane

Trincee a Chernobyl

Occupata dalle armate russe e abbandonata il 31 marzo, la centrale torna sotto il controllo ucraino ma molte attrezzature sono danneggiate. Parla Paolo Zeppa dell'Ispettorato Nazionale per la Sicurezza Nucleare e la Radioprotezione

A 36 anni da uno dei più gravi incidenti nucleari della storia, Chernobyl torna d'attualità. Occupata dall'esercito russo all'alba del 24 febbraio e abbandonata il 31 marzo, era scomparsa dai radar delle autorità di controllo quando per qualche tempo era rimasta scollegata dalla rete elettrica: si era temuto che si bloccasse il sistema di raffreddamento del reattore. Ora è tornata sotto controllo ucraino, ma i livelli di radioattività si mantengono alti a causa delle trincee scavate dai soldati russi, che ora rischiano la vita.