Avrebbe appiccato il fuoco per bruciare sterpaglie.Quattro squadre in campo

Per domare le fiamme nel Cuneese in campo anche i droni. Il responsabile sarebbe un pensionato

I video utili per mappare le aree percorse dal rogo e indirizzare le squadre dei vigili del fuoco sul campo.

Avrebbe acceso un fuoco per bruciare sterpaglie. Il vento ha fatto il resto. E' stato individuato e denunciato dai carabinieri forestali un pensionato ritenuto responsabile dell'incendio che ha interessato i boschi tra Valgrana e Caraglio, nel Cuneese.Si tratta di un pensionato di Valgrana, accusato di incendio boschivo colposo. L'uomo ora rischia fino a 5 anni di reclusione e, se condannato, il risarcimento dei danni provocati, diversi ettari di bosco andati in fumo, castagni soprattutto. Le operazioni di spegnimento da parte dei vigili del fuoco, anche con l'impiego di un canadair, sono ancora in corso.

 Le fiamma hanno superato il monte Tamone a Valgrana minacciando alcune abitazioni alle porte di Caraglio.  Da inizio anno sono state 18 le persone denunciate dai carabinieri forestali per aver causato incendi boschivi, contro le 13 denunce analoghe di tutto il 2021. 

Nel video le immagini riprese dai droni utilizzati dai Vigili del Fuoco per identificare e mappare la zona che da venerdì  è sotto le fiamme. La tecnologia consente così di indirizzare velocemente le squadre sui focolai attivi. 

Sono quattro le squadre impegnate. In volo anche un Canadair della flotta aerea Nazionale.