Una rete diffusa di sportelli

Un Porto Sicuro per le persone Lgbtqia+

A Torino il primo centro contro le discriminazioni nato dalla collaborazione tra Arcigay, Agedo, Maurice, Almaterra, in collaborazione con Città Metropolitana e Nodo territoriale.

Nasce a Torino Porto Sicuro, il primo centro contro le discriminazioni rivolto alle persone LGBTQIA+ (lesbiche, gay, bisessuali, transgender, intersessuali, asessuali): sarà gestito dalle associazioni Arcigay Torino, Agedo Torino, Maurice, Almaterra, in collaborazione con città metropolitana di Torino e Nodo territoriale metropolitano contro le discriminazioni. Tra i servizi messi a disposizione ci saranno attività di supporto su tematiche legali, lavoro, salute, casa, consulenza alle famiglie, supporto psicologico, e un servizio di accoglienza telefonico di ascolto accessibile cinque giorni a settimana. 

Servizio di Maria Elena Spagnolo, montaggio di Marco Rondoni. Interviste a: Gianni Roggero, presidente Agedo Torino, Serena Graneri, presidente Arcigay Torino, e Valentina Cera, consigliera Città metropolitana di Torino.