Recuperato un patrimonio della città

Non solo bici, Torino ritrova il suo storico motovelodromo

L'impianto di Corso Casale a Torino torna ad accogliere gli appassionati di ciclismo dopo il cantiere e la trasformazione in un impianto polisportivo.

Dopo 9 mesi di lavori il motovelodromo di Torino torna ad accogliere gli amanti dello ciclismo con l'inaugurazione dell'ovale in cemento da 393 metri che si accompagna agli impianti di beach volley e di padel, aperti lo scorso dicembre, nonché di uno spazio per eventi. Un ritorno alla vita per l'impianto nato nel 1920, ridotto con gli anni in una condizione di abbandono ed incuria ed ora trasformato in un'area polisportiva, come da intenzioni della società di gestione che lo scorso anno ha ottenuto dal Comune il diritto di superficie della durata di 60 anni con il vincolo della destinazione sportiva. L'impianto diventerà la base dell'avviamento al ciclismo per i più giovani e debutterà nel mondo delle competizioni domenica primo maggio con la settima edizione della Granfondo Internazionale Torino.