Il caso

Processo alla psicosetta di Novara, 28 indagati

Per l'accusa il gruppo avrebbe adescato e soggiogato sessualmente giovani donne. Gianni Maria Guidi e altre 27 persone sono indagati per associazione a delinquere, riduzione in schiavitù e violenza sessuale

Si è aperta il 26 aprile in Tribunale a Torino l'udienza preliminare sul caso della presunta psicosetta di Cerano, un gruppo attivo tra il Novarese e la Lombardia che, secondo l'accusa, avrebbe soggiogato psicologicamente e sessualmente per trent'anni donne, ragazze e anche bambine. Le accuse a carico di Gianni Maria Guidi, 79enne titolare di un'erboristeria a Milano, e di altre 27 persone sono di associazione a delinquere, riduzione in schiavitù e violenza sessuale. L'udienza è stata rinviata al 29 giugno.

Servizio di Manuela Gatti, montaggio di Marco Rondoni.