Gelatinoso e adattabile può muoversi attraverso spazi angusti

Un Blob come Robot

Ricercatori dell'università di Hong Kong hanno creato un particolare tipo di automa dalla consistenza gelatinosa e mosso utilizzando dei magneti. Siamo all'inizio della ricerca ma gli usi potrebbero essere svariati soprattutto in campo medico

Una sostanza gelatinosa che si muove apparentemente in autonomia. E il pensiero degli appassionati di fantascienza va subito a film come il bmovie cult degli anni 50: Blob il fluido che uccide e al più innocuo, hollywoodiano, flubber con il suo inventore interpretato dal grande Robin Williams. La realtà è tuttavia più semplice anche se la scoperta dei ricercatori dell'università cinese di Hong Kong promette di essere rivoluzionaria.

Siamo nel campo della robotica in miniatura. La creazione della squadra del professor zhang supererebbe i limiti di robot dal corpo morbido: incapaci di arrivare ovunque o di quelli fluidi limitati proprio dalla mancanza di consistenza. La loro gelatina promette di adattarsi meglio all'ambiente in cui dovrà operare. Stiamo parlando di una sostanza creata grazie a un mix di alcool polivinilico e borace che è un comune prodotto per pulire. a cui sono state aggiunte particelle magnetiche di neodimio. La sostanza che si viene a creare è un materiale gelatinoso mosso da un magnete esterno. Al momento manca di un'autonomia operazionale. I ricercatori stanno ancora testando il materiale per capirne le possibilità.

Il gel può attraversare canali molto stretti e manovrare in ambienti complessi, tra le sue funzioni anche l'afferrare oggetti solidi, per esempio qualcosa ingoiato accidentalmente e in questo modo portato fuori. E infatti si pensa a un utilizzo in campo medico anche per portare cure mirate all'interno del corpo. Ma anche in campo tecnologico potrebbe avere molti usi essendo anche un ottimo conduttore elettrico. Siamo solo all'inizio di una ricerca che apre una nuova strada per la robotica.