La pandemia

Covid, solo la Valle d'Aosta fa meglio del Piemonte

Dai dati settimanali emerge come la nostra regione sia sotto la media nazionale sia per contagi sia per occupazione dei posti letto ospedalieri.

Solo la Valle d'Aosta fa registrare dati migliori. Il Piemonte si conferma tra le regioni con il tasso di incidenza tra i più bassi d'Italia: 543,2 casi ogni 100mila abitanti. Il valore nazionale è di 726,8. 

Decisamente sotto la media anche l'occupazione dei posti letto ordinari - 12% contro il 15,5% - e delle Rianimazioni - 3,5 contro il 4,2%. 

E' quanto emerge dall'ultimo report settimanale diffuso dalla regione. Secondo cui, guardando all'età scolare, l'unica fascia d'età in cui i contagi crescono è quella più alta, 14-18 anni

Sul fronte vaccini l'84,4% dei cittadini piemontesi oltre i 5 anni di età ha concluso il ciclo primario con monodose o doppia dose. Riguardo le terze dosi, il Piemonte guida la classifica delle regioni più grandi. Le quarte dosi somministrate sono state 42mila.