Via libera dal governo alla quarta dose

Quarta dose a fragili e ultraottantenni

Quarta dose agli ultraottantenni e ai fragili

Over 80, i fragili tra i 60 e i 79 anni e gli ospiti delle Rsa. Sono le nuove categorie per le quali da Roma è arrivato il via libera alla somministrazione della quarta dose di vaccino anticovid. A decidere tempi e modalità saranno le singole regioni. In Piemonte il DIRMEI ne discuterà domani. Punto di partenza la campagna per il secondo booster agli immunodepressi con oltre 20mila somministrazioni già effettuate. Certo è che verranno utilizzati solo preparati a a mRna, Pfizer e Moderna. E sarà per il momento escluso chi ha contratto l'infezione da Sars-Cov-2 dopo il primo richiamo. Da definire la logistica di questa ulteriore fase, con molti hub restituiti all'attività ordinaria. Così come il ruolo di medici di base e farmacie. Ma il passaggio resta cruciale pur essendo formalmente ormai fuori dallo stato di emergenza. Nonostante le tante reinfezioni il vaccino continua infatti a prevenire efficacemente la malattia grave. Ed è l'unica arma che abbiamo contro le nuove mutazioni del virus. Ricombinazioni di sottovarianti le ultime. Come la XE. Di cui da ieri abbiamo conferma anche in Piemonte con un primo caso individuato ad Asti e sequenziato a Candiolo.