Domani in laguna i piemontesi possono riprendersi il vantaggio del campo

Derthona ritrova l'orgoglio e riapre la qualificazione con Venezia

Dopo la sconfitta nel match d'esordio dei quarti di finale play-off, i ragazzi di Ramondino si sono portati in parità vincendo 70-58 la seconda sfida

E' una vittoria che restituisce morale e riapre il destino dei quarti di finale quella ottenuta ieri sera da Tortona contro Venezia nella gara due dei play-off. Partita decisamente diversa da quella con la quale si era inaugurata la serie e che aveva visto l'affermazione dei lagunari. Se in quella circostanza in ragazzi di coach Ramondino avevano pagato lo scotto dell'inesperienza e dell'emozione del debutto, ieri hanno invece mostrato autorevolezza fin dalle prime battute allungando progressivamente il loro vantaggio. Se il primo quarto si era concluso in parità 14-14, già nell'intervallo lungo i piemontesi sono andati al riposo sopra per 30-25. L'allungo decisivo è quindi arrivato nella terza frazione conclusa 57-42 fino al 70-58 finale che dà la misura della superiorità mostrata ieri da Tortona. A guidare la squadra Sanders autore di 20 punti e miglior marcatore della serata e Mascolo che in regia ha dettato i tempi giusti per la squadra. Prestazioni sopra la media che hanno fatto passare in secondo piano la serata opaca di Macura e Daum che si sono limitati a svolgere il loro compito. Piccola increspature per una squadra che ha mostrato di essere in corsa per le semifinale e che domani al Taliercio ha la possibilità di riprendersi il vantaggio del campo.