Musica

Eurovision, l'appello degli Eugenio in Via Di Gioia: "Musica ovunque"

La band torinese lancia l'iniziativa in collaborazione con Iren e Comune. Concerti in tutta la città, dal centro alla periferia. "Non solo musica patinata, siamo famosi per il nostro underground". E lanciano un nuovo video del virale "inno ufficiale"

Eurovision in Turin, gli Eugenio in Via Di Gioia tornano sul "luogo del delitto". Con un nuovo video di quello che, di fatto, è diventato l'inno dell'evento. Ambientato, questa volta, nei luoghi-simbolo della città. Il lancio perfetto per l'iniziativa di Iren e del Comune di Torino: Musica ovunque. Un appello a tutti i cantanti e igruppi torinesi per esibirsi in città. Si comincerà già sabato 7 maggio. Giornata clou, martedì 10 maggio allo stand mobile Iren di via Lagrange, con le band emergenti. E si proseguirà il 12 con gli Eugenio in Via Di Gioia grandi protagonisti, con una serie di blitz in tutta la città, in luoghi rigorosamente top secret. Indizi? Occhio ai social.

Un palco diffuso, dal centro alla periferia

“Ragazzi, facciamo vedere che l'Eurofestival non è solo al palazzetto. Scendiamo in strada. La musica deve ricoprire tutta la città, dal centro alle periferie. Facciamo venire fuori l'underground, a Torino siamo famosi per questo!” Alla presentazione dell'evento, a Palazzo Madama, anche l'amministratore delegato della Iren, Gianni Vittorio Armani, che ha rimarcato il ruolo sociale dell'azienda. La band torinese, nel corso dei suoi “blitz” in giro per la città, si muoverà infatti in auto elettrica. Il perché? "Ti amo ancora, terra". Come scritto in piazza San Carlo a caratteri cubitali. Terra, una delle loro ultime canzoni.