Attraverso un gasdotto dalla Norvegia

Masera, la porta piemontese del gas italiano

Attraverso l'impianto del Verbano-Cusio-Ossola arriva il 10 per cento del gas necessario per il fabbisogno nazionale.

Il dieci per cento del fabbisogno di gas naturale italiano passa dalla centrale di Masera, a poca distanza da Domodossola, nel Verbano-Cusio-Ossola. Un impianto la cui importanza sta aumentando a causa delle tensioni geopolitiche legate alla guerra in Ucraina e che riceve attraverso un metanodotto gas dalla Norvegia. 

Masera è inoltre l'unico impianto italiano che permette la vendita all'estero, quando la disponibilità nel nostro paese è superiore alle necessità. 

Servizio di Simona Marchetti.