Il bollettino

Altri sei decessi in Piemonte. Intanto arriva in farmacia la pillola anti Covid

Disponibili 1000 confezioni di Paxovlid. Il dato settimanale della pandemia resta sotto la media nazionale.

La pillola antivirale, il Paxovlid, arriva in farmacia. Dietro ricetta e piano terapeutico del medico di famiglia sarà disponibile in Piemonte, una delle prime regioni in Italia. La fornitura da Roma arriverà a fine maggio, ma la Regione ha anticipato dalle sue scorte un primo quantitativo di 1000 confezioni. Intanto il report settimanale indica un'incidenza dei casi Covid ogni 100 mila abitanti in diminuzione rispetto alla scorsa settimana e tra le più basse d'Italia, 472.9 rispetto al dato nazionale di 611.8. Bassa anche l'occupazione dei posti letto ordinari che scende rispetto al report precedente e l'occupazione delle terapie intensive sotto il 2 per cento contro un valore nazionale  che si assesta a  3.7%. Sul fronte vaccini le quarte dosi sono arrivate a quota 70 mila. L'obiettivo della Regione è di terminarne la somministrazione entro maggio a tutti coloro che possono già riceverla, oltre a over 80 e fragili over 60, anche gli immunodepressi e gli ospiti delle Rsa.
 

I dati giornalieri: in Piemonte 2.496 nuovi casi di Covid con un tasso di positività del 13,4%, rispetto agli oltre 18.000 tamponi processati.
Negli ospedali 744 ricoverati nei reparti ordinari, 21 in meno rispetto al bollettino precedente, 15 in terapia intensiva, come nel precedente. Sei i morti.