Arriva dal Texas la scoperta che potrebbe salvare l'ambiente

Batteri mangiaplastica

Grazie all'intelligenza artificiale creato un super-enzima che può demolire il PET di bottiglie e vaschette in poche ore o giorni. Una promessa per contrastare l'inquinamento di fiumi e oceani.

E' un divertente mix di caso, scienza e intelligenza artificiale la scoperta che potrebbe salvare il mondo dall'inquinamento delle plastiche. Le promesse per ora si mantengono nei laboratori dell'Università del Texas ad Austin, dove un team di chimici e bioingegneri ha creato enzimi capaci di decomporre il PET, polietilene tereftalato, in tempi brevissimi: da poche ore a una settimana. Non solo: alla fine del processo chimico di idrolisi delle catene polimeriche, i monomeri risultanti possono essere recuperati e riciclati in nuovi oggetti.